Quartieri gay: Quali sono i top in Europa?

Molti di questi quartieri erano in origine zone periferiche ed industriali abitati da persone povere. Luoghi malfamati che di notte si trasformavano in centri di prostituzione, della droga e della criminalità in generale. Alcune case o alcune zone erano punti di cruising per le persone omosessuali. Con la post industrializzazione molti di questi quartieri sono stati “bonificati” e restaurati e diventati la “sede” della comunità LGBTQ+.

Perché importante conoscere il quartiere gay di una città?

È il miglior modo di entrare in contatto con le comunità gay locali e conoscere le persone del posto. Si tratta di uno scambio culturale e perché no di due risate che si vanno ad imprimere come bellissimi ricordi.

Quali sono i più belli secondo babaiola? Qui la Top 5

1. Londra

Quartieri gay blog babaiola

È una delle città che registra tra i più alti tassi turistici in Europa. Il quartiere di Soho, dal 1967, è l’headquarter della Londra gay. Old Compton street è la via principale di Soho ed ospita storici gay bar, a partire da Charing Cross road fino al centro di Soho. In passato, il quartiere è stato scelto come dimora da molti stranieri LGBT+ che erano scappati dai loro Paesi d’origine in quanto perseguitati. Si dice che allo stanziarsi degli stranieri sia seguita l’apertura di diversi locali gay, facendo diventare Soho una zona LGBT+. Se vuoi conoscere i locali gay, qui trovi la guida a tutti i locali gay di Londra. Inoltre, se sei amante delle saune, qui puoi trovare tutti gli indirizzi che desideri.

2. BarcellonaQuartieri gay blog babaiola

Per conoscere la popolazione gay della città, le persone si recano nel barrio gay di Eixample, conosciuto come Gayxample. Qui ci sono locali, saune, alloggi, negozi per lo shopping, un po’ di tutto. Ma, non si limita tutto alla vita del quartiere, Barcellona è in lungo e in largo una città LGBTQ+ friendly, quindi ti consigliamo di godertela tutta e non lasciarti sfuggire nulla. Se desideri sapere come si rilassano le persone nella capitale della Catalogna, qui trovi la guida di tutte le saune gay di Barcellona.

Leggi Anche  Incontri Gay Verona: Indirizzi da conoscere

 

3. Berlino Quartieri gay blog babaiola

Il quartiere di Schoneberg rappresenta l’area dove si concentrano bar, club e ristoranti LGBTQ+ e friendly, qui c’è anche la piazza di Nollendorfplatz popolata da gay bar. La Motzstraße è la zona con i locali storici, qui i locali gay aprirono già a partire dagli anni 20, alcuni addirittura nei primi anni del novecento. I luoghi più frequentati dalle lesbiche sono Kreuzberg e Berlin-Mitte. Qui puoi trovare la guida ai locali gay di Berlino, qui trovi le saune e qui i luoghi per cruising.

3. MadridQuartieri gay blog babaiola

Chiunque si trovi a Madrid, inizia il suo tour dal quartiere gay Chueca, in centro città  e accanto alla Gran Via, a pochi metri da Puerta Del Sol. La fama gay del quartiere risale all’epoca della dittatura di Franco, quando il quartiere ospitava gli urinatoi pubblici, utilizzati soprattutto per il cruising. Nei primi anni ’80 ha avuto inizio un cambiamento, infatti sono stati aperti i primi locali LGBTQ+ e il quartiere si è rinnovato lasciandosi alle spalle il suo passato di zona malfamata. Sai come si rilassano le persone a Madrid? Leggi qui la guida alle saune gay di Madrid.

 

4. BelfastQuartieri gay blog babaiola

La scena LGBTQ+ di Belfast si trova al 23-31 di Waring Street nel quartiere della Cattedrale di Belfast. Inoltre, i migliori bar e club gay di Belfast si trovano nella zona di Smithfield e Union Quarter, a nord del centro città, ai margini del quartiere della Cattedrale. Se desideri avere gli indirizzi di questi bei locali e conoscere la comunità LGBT del posto: scopri di più su Belfast.

 

Quale sarà la tua prossima avventura? Controlla le offerte degli hotel su babaiola.com e clicca in basso per consultare le offerta di treni, aerei e bus.

Staff

Staff

Babaiola è una community dedicata ai viaggiatori LGBT+, dove si possono pianificare le vacanze e conoscere tanti viaggiatori LGBT provenienti da tutta Europa. Lo staff propone solo destinazioni e informazioni LGBT-friendly.