Il Natale è passato, troppo in fretta come sempre. Esistono dei luoghi dove è sempre Natale? ecco un’idea per le tue vacanze gay invernali.

Il Natale è un’atmosfera che si può vivere dovunque e ci sono posti in cui il Natale è uno stile di vita, quasi una religione. Ecco 4 città ideali per vivere un Natale perenne ed emozionanti vacanze gay.

Lapponia, Finlandia.

vacanze gay blog babaiola

Si trova a Rovaniemi, nella parte settentrionale della Finlandia ed è popolata da renne, cani da slitta e pochi abitanti. Il sindaco è Babbo Natale e nell’immaginario tanti elfi lavorano lì giorno e notte per costruire giocattoli. È fredda, ricoperta di neve e le abitazioni sono dei cottage di legno; in Lapponia ci sono moltissimi alberi, in particolare pini, abeti e betulle bianche. Lungo il fiume Ounasjoki, ogni anno viene realizzato con oltre 10.000 m² di ghiaccio e neve, l’Ice hotel, che dista 7 km dal centro di Levi e 30 minuti di auto dall’aeroporto di Kittilä. L’Ice Hotel ha una cappella di ghiaccio e una Galleria con sculture di ghiaccio. Ospita un centro benessere con una vasca idromassaggio in legno all’aperto e una sauna. Inoltre, ci sono diversi villaggi di igloo di vetro in cui è possibile addormentarsi guardando l’aurora boreale. Questi villaggi si trovano anche a Rovaniemi, proprio vicino al villaggio di Babbo Natale.

Polo Nord.

In Nord America, la tradizione vuole che Babbo Natale viva nel Polo Nord. Ma dove è il Polo Nord? Noto anche come circolo polare artico, è un luogo in cui la natura regna sovrana insieme orsi polari, renne, volpi, lepri artiche, trichechi, foche,balene,  buoi muschiati e uccelli rari come l’Ivory Gull. Esistono diversi tipi di viaggi organizzati, assolutamente consigliati dato il clima molto rigido, e più o meno consistono tutti nell’osservare le bellezze naturali di questo luogo contaminato. Ad esempio, si possono osservare le balene e le orche in mezzo al mare e ai ghiacci, si circumnavigano gli isolotti, si fa birdwatching, si va in gita con la slitta e tanto altro. Però, molto importante, è che al Polo Nord vive Babbo Natale, tale credenza nasce in Nord America e si fa risalire a George P. Webster, che scrisse una poesia su Santa Claus. Nella poesia, scrisse che la casa di Babbo Natale è “vicino al Polo Nord”.

Drøbak, Norvegia.

vacanze gay blog babaiola

Un villaggio festoso vicino ad Oslo, che ha dato i natali a Babbo Natale, precisamente sotto una roccia a Vindfangerbukta. In questo paesino si trova il Julehus di Tregaarden aperto nel 1988, ovvero la Casa di Babbo Natale. Ogni anno all’ufficio postale di Drøbak, arrivano migliaia di letterine di bambini sognati, ma anche di tanti adulti disillusi. Ovunque ci sono cartelli stradali che allertano i passanti sul possibile passaggio di Babbo e la sua slitta o sulla presenza di Elfi in strada. Qui il Natale dura tutto l’anno, invece nel resto della Norvegia inizia il 13 dicembre con la festa di Santa Lucia e finisce il 13 gennaio, il giorno di San Canuto. In Norvegia, Babbo natale è chiamato Julenisse o Julesvenn e significa “amico di Natale” o “ragazzo di Natale”.

Groenlandia

vacanze gay blog babaiola

Secondo la tradizione danese, Babbo Natale è nato e dimora in Groenlandia,li fanno compagnia i nisser, i piccoli folletti che lo aiutano a costruire e confezionare regali. Tutti i bambini del mondo inviano letterine all’ufficio postale di Nuuk, la sua capitale. . In Danimarca, la popolazione tiene fortemente al Natale e alle sue tradizioni, infatti a luglio si tiene il World Santa Claus Congress, un raduno di Babbi Natale provenienti da tutto il mondo. È una meta ideale per chi ama la natura e la vita selvaggia, è possible vedere l’aurora boreale (come in tutte le città nordiche), ammirare gli Iceberg e i ghiacciai e magari visitare il Parco Nazionale di 972 mila metri quadrati, il più grande al mondo. Il paesaggio incontaminato della Groenlandia è spettacolare e tra le tante bellezze c’è anche il Fiume Blu, ha un’acqua cristallina e attraversa il deserto di ghiaccio.

Perché sono state scelte queste 4 mete?

Si ritiene che Babbo Natale abbia casa in Finlandia, secondo la tradizione Finlandese ed Inglese. Invece, nel Nord America, la credenza popolare lo colloca al polo Nord, i Norvergesi a Drøbak e i danesi in Groenlandia. Ecco come puoi trascorrere le tue vacanze gay invernali, magari visitando tutti e 4 le destinazioni. Nel caso lo facessi, facci sapere quale, secondo te, è la casa di babbo Natale.

Hai bisogno di altre idee per le tue vacanze gay invernali? leggi qui

 

Staff

Staff

Babaiola è una community dedicata ai viaggiatori LGBT+, dove si possono pianificare le vacanze e conoscere tanti viaggiatori LGBT provenienti da tutta Europa. Lo staff propone solo destinazioni e informazioni LGBT-friendly.