Bologna Gay & Friendly: Cosa visitare?

Bologna gay blog babaiolaPrima di addentrarci nella scena LGBTQ+ bolognese, un piccolo accenno sulle bellezze di Bologna. La prima è Piazza Maggiore, circondata da portici, locali e strutture medievali e rinascimentali. Nella piazza si trova la Fontana del Nettuno ed intorno ci sono il trecentesco Palazzo Comunale, il cinquecentesco Palazzo dei Banchi, l’imponente Basilica di San Petronio e il Palazzo del Podestà. La Basilicata di San Petronio è la quinta chiesa più grande al mondo. Tra le torri medievali della città, le più conosciute sono le pendenti degli Asinelli e quella della Garisenda. Ma non sono le uniche Torri, infatti consigliamo un tour tra le Torri bolognesi. Il Museo della Specola o Museo di Palazzo Poggi, è uno dei maggiori musei storico scientifici d’Italia. Per ben 40 chilometri la città è percorsa da porticati e il più famoso è quello di quasi 4 km che dal centro di Bologna porta alla Chiesa di San Luca, che si trova sul Colle della Guardia. Questo è solo un assaggio, ora andate alla scoperta della Dotta, La Rossa e La Grassa. Perché si chiama così? andate a Bologna e scopritelo!

Bologna Gay: i Locali

Il Cassero LGBT CenterVia Don Giovanni Minzoni, 18. È il comitato provinciale di Arcigay di Bologna, un circolo politico impegnato nel riconoscimento dei diritti delle persone trans* lesbiche e gay, progetta e realizza attività di aggregazione sociale e di intrattenimento. Tra le attività ricreative organizzano: serate disco, concerti, spettacoli, eventi a tema, spettacoli teatrali, cabaret, reading e tanto altro. Nei mesi estivi spostano le loro attività al Parco del Cavaticcio.

Il BarattoloBologna gay blog babaiolaVia Del Borgo di San Pietro 26/A. Si trova in pieno centro, a pochi passi dalle due torri. Dal pomeriggio accendono Via del Borgo con la loro anima ribelle, Antifa e QUEER. La sera, a partire dalle 19, offrono degli aperitivi davvero buoni ed abbondanti. Sulla loro pagina facebook è possibile consultare tutti i loro eventi.

Kinki Club. Via Zamboni 1, a 20 metri dalle Due Torri. È il più vecchio club della città, inizialmente si chiamava “Whisky a go go” ed è stato inaugurato nel 1958. Nel club si sono esibiti tantissimi artisti e gruppi famosi come I Giganti, Mal e i Primitives, Patty Pravo, Jimi Hendrix, Lucio Dalla, Loredana Bertè e tanti altri. Attualmente sono un locale notturno friendly, che ospitano diverse serate, consigliamo di seguire la loro pagina facebook KINKI CLUB Bologna per rimanere aggiornati sui loro eventi.

Bar’t Club. In via Polese 417/a. È un club per uomini che vogliono incontrare altri uomini. È strutturato su più livelli, tutti dedicati all’incontro, alla socializzazione e al divertimento. Ogni sera organizzano un’avventura diversa con un dress code che può variare. Sul loro sito è possibile consultare il programma degli eventi con tanto di indicazioni sull’abbigliamento più opportuno, a meno non sia serata naked…

Bologna Gay: le serate

Bologna gay blog babaiolaSuperPop. Una serata che si tiene in estate nello Chalet dei giardini Margherita. È un party con musica Pop, aperto a tutta la comunità LGBTQ+.

RED BolognaBologna gay blog babaiolaVia del Tipografo, 2. È un Circolo di promozione sociale, senza scopo di lucro, impegnata per migliorare la qualità della vita di lesbiche, gay, bisessuali e transessuali. Promuovono la solidarietà nei rapporti umani, la pratica e la difesa delle libertà civili individuali e collettive e la diffusione della cultura omosessuale. Organizzano molti eventi ricreativi. come aperitivi, cabaret, karaoke, live show.. Organizzano serate only gay, ma anche tante altre LGBTQ+.

Vuoi saperne di più su Bologna? Qui le Saune e qui 5 luoghi assolutamente da visitare

 

Staff

Staff

Babaiola è una community dedicata ai viaggiatori LGBT+, dove si possono pianificare le vacanze e conoscere tanti viaggiatori LGBT provenienti da tutta Europa. Lo staff propone solo destinazioni e informazioni LGBT-friendly.