Copenaghen gay friendly

Copenaghen gay blog babaiolaCopenaghen gay friendly: Ti piacerebbe andarci in vacanza? La Danimarca è, sempre stata, all’avanguardia sulla questione dei diritti LGBTQ. Negli ultimi 80 anni, è stata una delle Nazioni che si è battuta maggiormente nella lotta per la parità dei diritti della comunità LGBTQ. A Copenaghen, non esiste un vero e proprio un quartiere LGBTQ, perché si può considerare l’intera città come il quartiere LGBTQ della Scandinavia. La scena notturna di Copenaghen è vivace e ruota intorno all’area di Studiestrædet, che è piena di bar e discoteche LGBTQ.

Quando visitare Copenaghen?

Per esempio, durante la Pride Week a metà agosto e il MIX Copenhagen LGBTQ Film Festival a fine ottobre.

Locali gay friendly

Centralhjørnet. Sito in Kattesundet 18. È uno dei primissimi bar gay in tutto il mondo e, quindi, il più vecchio di Copenaghen. È un bar molto eccentrico con arredi originali. È famoso per i suoi spettacoli drag molto divertenti. Mixed.

Cosy Bar. Si trova in Studiestræde 24. Esiste da più di 25 anni, è indicato per chi vuole socializzare e fare nuovi incontri. ha, anche una dance floor. La clientela è. piuttosto, giovane e la dance floor è frequentata anche da qualche persona etero. Mixed.

Vela gay Club. In Viktoriagade 2-4. Lesbian Bar per sole donne, ideale luogo di incontro, si può bere, fare nuove amicizie, ballare… Ma, vengono organizzati, anche, eventi culturali, come reading di poesie e libri.

KissKiss gay club. In Studiestræde 41. È il recente gay bar della street, ha una vasta scelta di birre, cocktails e bevande in generale. Organizzano serate molto interessanti e il suo staff è noto per parlare diverse lingue

Leggi Anche  Quali sono i più bei borghi d'Italia?

Jailhouse CPH. Si trova in Studiestræde 12. È una gay bar, ma anche ristorante. Come si può intuire dal nome, il tema del locale è la prigione, all’interno ci sono celle e manette, lo staff ha la divisa da poliziotto. Organizzano feste bear.

Men’s Bar Copenhagen. In Teglgårdstræde 3. È un bar molto semplice, piuttosto affollato e abbastanza economico. Lo frequentano gli uomini, tra cui gli amanti del leather.

Dove dormire

Si consigliano, grazie alla segnalazione su visit Denmark, 3 strutture LGBT friendly: Hotel SP34, che si trova nel Quartiere Latino, a pochi passi dalla maggior parte dei locali gay della città; il Manon Les Suites sito in centro, ha un tocco esotico, infatti sembra di stare a Bali. Per ultimo, l’Urban House Copenhagen che è situato vicino alla stazione centrale, è piuttosto economico ed ha uno stile, realmente, “urban”.

Cosa si può fare fuori Copenaghen?

Se desideri fare una gita fuori porta, babaiola consiglia di visitare 4 città vicino Copenaghen, che sono LGBTQ friendly. Queste sono AarhusFanøAalborg e Odense

Vuoi conoscere i luoghi di cruising a Copenaghen? Leggi qui

Vuoi trascorrere qualche notte a Copenaghen? Controlla le offerte degli hotel su babaiola.com

Staff

Staff

Babaiola è una community dedicata ai viaggiatori LGBT+, dove si possono pianificare le vacanze e conoscere tanti viaggiatori LGBT provenienti da tutta Europa. Lo staff propone solo destinazioni e informazioni LGBT-friendly.