Luca ha due papà e ama viaggiare.

E’ sempre alla ricerca di nuove emozioni e non rimane scomposto quando gli “altri” lo osservano stupiti per la sua incredibile famiglia arcobaleno composta da due persone dello stesso sesso.

Gira sempre l’Italia, perché i suoi genitori amano scoprire nuove realtà e grazie loro da grande sogna di diventare un fantastico esploratore, curioso e determinato come la sua nuova famiglia.

#Bimboviaggiatore #Luca

Dal nord al sud, dalla Sicilia alla Puglia, fino a giungere il Lazio, “li abbiamo girati tutti” afferma uno dei suoi papà “per fortuna in questi viaggi non c’è mai stato nessun episodio in cui mi sono sentito osservato o giudicato o trattato in modo diverso da una qualsiasi altra famiglia: né negli alberghi, né nei ristoranti o nei lidi o nei bar o per strada” a grande voce si può dire che qualcosa sta cambiando, come dichiara nella sua ultima intervista “io non credo che il Sud Italia sia più arretrato del Nord, affatto: le persone aperte e tolleranti esistono ovunque in Italia, così come quelle arretrate e omofobe… ahimè temo ci sia un’equa distribuzione geografica”.

Ma esistono luoghi in Italia pronti ad accogliere il cambiamento (?), come la toscana ad esempio, che vanta di essere un luogo gay friendly e da sempre difende la libertà di espressione e di pensiero.

Se diamo uno sguardo al resto del mondo le notizie sono ancora più incoraggianti e rassicuranti, il cambiamento è alle porte, e le unioni gay stanno diventando una realtà sempre più riconosciuta.

coppia-gay_diritti #luca

Proprio qualche giorno fa, il 16 Novembre 2015, anche l’Irlanda ha celebrato i primi matrimoni omosessuali. Sono già 300, secondo i dati ufficiali, le coppie che si preparano a dire sì nelle prossime due settimane, il luoghi in cui verranno celebrate queste unioni sono Cork, Dublino e Galway. Non saranno soltanto le nuove unioni gay ad essere festeggiate, ma anche quello che porteranno con sé, ovvero quel vento favorevole di cambiamento che sembra sta travolgendo, piano piano, un po’ tutto il mondo.

CONSIGLIATO PER TE  Gay Natale, 4 città bellissime da scoprire

Anche l‘Italia probabilmente si sta preparando, anche se un po’ più a rilento rispetto le altre parti d’Europa. I papà di Luca sono ottimisti e non si scoraggiano mai, e forse in qualche modo lo ha capito anche il piccolo, perché sorride sempre contento.

#cambiamento #Luca

Ci auguriamo che il sorriso di Luca sia contagioso e che la nostra società accolga a braccia aperte, al più presto, le famiglie arcobaleno, che non hanno nulla di diverso delle altre, e che più di tutte vorrebbero poter trasmettere in libertà quel valore forte e imbattibile quale l’Amore.

Questa è la storia di Luca e del suo viaggio, a volte accompagnato da pregiudizi a volte da piacevoli sorprese. Siamo noi a decidere se accettare questa realtà e provare nel nostro piccolo a cambiare il mondo. Fuori da qui ci sono tanti Luca e famiglie speciali che chiedono solamente un po’ di serenità, come quella nel volto di Luca che sorride mentre corre felice e grida ad entrambi “Papà”, perché un bambino non guarda il sesso ma solo l’affetto e l’amore che i genitori gli sanno dare.

Al prossimo viaggio Cari Lettori,

Sara

[button open_new_tab=”true” color=”accent-color” hover_text_color_override=”#fff” image=”default-arrow” size=”medium” url=”http://beta.babaiola.com” text=”Prova Babaiola!” color_override=””]

 

Sostieni insieme a babaiola la campagna #FIGLISENZADIRITTI

Comments

comments