Copenhagen, Chicago e i mercatini dell’Alto Adige, le idee per dei ponti d’autunno gayfriendly.

È proprio invitante il programma dei prossimi ponti d’autunno gay. La prima fuga la si potrebbe programmare per il 1 novembre, ognissanti, che sarà di giovedì. Quattro giorni a disposizione per una fuga romantica, un weekend culturale o visitare una meta calda. Babaiola consiglia la 33ma edizione del MIX – Festival del Cinema LGBT (dal 26/10 al 4/11) di Copenhagen, o Chicago per il Northalsted Halloween Parade 2018 (il 31/10), oppure i mercatini natalizi dell’Alto Adige.
ponti d'autunno gay

Vediamo Ognisanti:

A Copenhagen, oltre il MIX, mettete in programma una visita al cimitero Assistens a Nørrebro, per visitare le tombe di Hans Christian Andersen e altri personaggi famosi. Altro posto da non perdere, sono i giardini del Poligono di tiro nel quartiere di Vesterbro. Dietro un bastione di mattoni, costruito in origine per proteggere i passanti dai proiettili vaganti della Società di Tiro Royal Copenhagen, puoi goderti una passeggiata immerso nel verde. La società di tiro, oggi, non opera più li. Se vuoi rivivere gli anni ’20 vai al centro storico, architettonicamente affascinante e scelto come set del film da Oscar “the Danish Girl”.

Scarica gratis la guida gay su CopenhagenScarica gratis la guida gay su Copenhagen

ponti d'autunno gay

Tempo di maschere e di trucchi, invece, per il Northalsted Halloween Parade 2018, storica festa dedicata alla giornata dei morti, e che si tiene a Chicago. Ogni 31 di ottobre, negli USA si da il via alla migliore interpretazione di una festa che, in Europa, continua a dividere e scontrarsi con altre realtà simili e molto tradizionali (vedi is animeddas in Sardegna).

Il ponte d’autunno gay successivo

è l’Immacolata, l’8 dicembre, che cade di sabato e profumerà di mercatini di Natale. In Alto Adige, si trovano quelli più belli e famosi a partire dal 22 novembre. Prendete nota: Bolzano, Renon, Vipiteno, Bressanone e Merano ospitano quelli imperdibili. L’idea migliore è quella di organizzare un tour tra i vari mercatini suggeriti, partendo da Bolzano per spostarsi poi con i mezzi pubblici nelle altre città.

ponti d'autunno gay
Dal capoluogo altoatesino si può prendere la funivia fino a Soprabolzano, salire su un trenino storico, arrivare a Collalbo e passeggiare fino a Renon per visitare le piramidi di terra. Sempre da Bolzano potete prendere il treno per Merano, visitare la città e i giardini di Sissi, fonte di ispirazione per molti gay, e rilassarsi nelle terme.

ponti d'autunno gay

Tra Merano e Bolzano c’è anche la possibilità di poter fare un po’ di vita LGBT+, magari dopo aver bevuto un ottimo vin brulè o succo di mela caldo alla cannella nella bella piazza Walter di Bozen.

Questi i nostri suggerimenti per i ponti d’autunno gay, voi dove andrete? Se avessi bisogno di un po’ di relax ti consigliamo una bella sauna, leggi qui su Sauna gay di Firenze

Leave a Reply